L’ombra della mafia nigeriana sulla notte degli orrori a Le Ville di Monterchi

Sono spariti. I due ventenni nigeriani che tra 6 e 7 ottobre a Le Ville di Monterchi rimasero per una notte in balia di connazionali non si trovano più. Lei fu violentata da un gruppo di otto connazionali di fronte al fidanzato che per ulteriore spregio fu sottoposto al “taglio dello scalpo”. I capelli gli furono tagliati a zero mentre la ragazza pativa una notte da horror. Dopo l’aberrante vicenda i due avevano trovato il coraggio di denunciare l’accaduto e le indagini erano partite: ci sono quattro indagati per sequestro di persona e lesioni, ed uno per violenza sessuale, ma delle due vittime non c’è traccia. Avrebbero dovuto presentarsi davanti ai giudici proprio oggi, ma sono irreperibili. Il timore degli investigatori è che tra i colpevoli ci sia qualche affiliato ai cultisti nigeriani e che quindi i ragazzi stiano nascosti o per paura di ritorsioni o siano già stati fatti sparire in stile mafioso. La malavita nigeriana delle confraternite non si fa problemi a seminare cadaveri e questo episodio potrebbe essere solo uno dei tanti che si va ad aggiungere alla lista degli orrori di cui sono responsabili i vari Eye, Black Axe e affini.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.