Lega Nord: testa al referendum, mano alle purghe

2017-10-08 18.31.01.png

Si possono chiamare in tanti modi, ma quelle avvenute tra l’estate e settembre sono purghe. Militanti storici o dirigenti come Davide Boni, tutti hanno ricevuto lo stesso trattamento: accompagnati alla porta, spesso senza neanche un grazie. Nella Lega Nord, ufficialmente impegnata solo nella corsa per il referendum sull’autonomia del 22 ottobre, si sta procedendo alle pulizie generali. Dopo la rivoluzione delle scope promossa da Roberto Maroni per rilanciare il partito travolto dagli scandali, eccone un’altra.

La regola del silenzio

Questa volta però  è una rivoluzione silenziosa, mentre la precedente era stata sbandierata in ogni modo perché  bisognava salvare il salvabile dei cocci lasciati da Bossi e dal suo cerchio magico (con trote annesse). Adesso è  Salvini che intende provare a allineare i numerosi avversari interni: Milano e la Lombardia sono  tanto importanti per la Lega Nord, ma rappresentano anche uno scoglio per il leader: il governatore della regione è  Roberto Maroni, uno dei pochi nomi pesanti non appiattito del tutto su Salvini, e lo sfidante per la segreteria Gianni Fava, assessore regionale all’agricoltura.

Il caso Boni

Davide Boni è stato un esempio. Da forte delegato provinciale su Milano e sostenitore di Fava, si è trovato silurato (anche se l’assessore regionale gli ha aperto un paracadute). Ma su chi non aveva gradi è invece calata la scure di Roberto Calderoli: una letterina e addio. Alcuni sostengono di non aver nemmeno ricevuto la convocazione, ma direttamente l’espulsione. I numeri dell’operazione sono blindati, ma è ad ampio spettro. I leghisti non parlano, anche perché il referendum occupa le menti, ma non tutte le mani.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...